Agricoltori

Metodologia di distribuzione

23 marzo 2015

Il cantiere di distribuzione si compone di una pala caricatrice e di un mezzo spandicompost, dotato di cassone con capacità teorica variabile da 10 a 25 metri cubi; il mezzo spandicompost può essere dotato di coperture superiori per evitare trasporto eolico di polveri, mentre la distribuzione avviene per reazione centrifuga, con dispositivi di lancio sia laterali che posteriori.

I mezzi di maggiore dimensione sono a tre assi, adatti soprattutto per grandi cantieri e per necessità di svolgere
collegamenti su strada di medio raggio, mentre esistono mezzi di minor dimensione (1 o 2 assi) che possono trovare utilizzo in singole aziende agricole, anche se la modalità di distribuzione e le caratteristiche del cantiere si prestano maggiormente a sistemi organizzati e non all’utilizzo stagionale saltuario.

L’ampiezza di distribuzione utile è compresa tra 5 e 15 m.

Condividi
Condividi questa news sui social network
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.